Crea sito

Lega Pro, saranno famosi: Magnaghi, l’erede di Zaza

Magnaghi ViareggioNel girone A di Lega Pro c’è un giovane attaccante che sta provando a tenere a galla un Venezia in forte difficoltà. Si tratta di Simone Magnaghi, di proprietà dell’Atalanta. Il calciatore di Pianico è stato spesso paragonato a Simone Zaza sia per caratteristiche tecniche sia perché la prima parte della sua carriera ricorda quella dell’attaccante del Sassuolo.

Nato il 12 ottobre 1993 a Pianico, paesino in provincia di Bergamo di poco più di 1400 abitanti, inizia a muovere i primi passi nella scuola calcio della squadra della sua città, la Polisportiva Pianico, nel 1999. Nella stagione successiva veste la maglia della Virtus Lovere per poi passare, nell’estate del 2004, al Darfo Boario. Nel 2007 lo notano Atalanta e Chievol’attaccante, tifoso degli orobici, diventa nerazzurro. La sua avventura a Bergamo parte benissimo: nella stagione 2007-2008 contribuisce con 13 reti alla vittoria dello Scudetto di categoria (Giovanissimi Nazionali). Seguono tre anni con gli Allievi Nazionali: nell’ultimo campionato sono 20 le reti messe a segno. Nella stagione 2010-2011 viene aggregato alla Primavera: Magnaghi brilla più nel Torneo di Viareggio (3 reti in 5 partite) che in campionato. Nel gennaio del 2012 viene ceduto in prestito alla Tritium: il 12 febbraio ha dunque l’opportunità di esordire in Lega Pro nel match perso 1-3 col Monza. A fine stagione saranno 5 le presenze complessive. Nell’estate del 2012 il Viareggio cerca un erede di Simone Zaza: il giocatore attualmente al Sassuolo aveva finalmente iniziato a segnare con continuità, realizzando 11 reti in 18 partite coi toscani. L’allenatore Stefano Cuoghi vuole un altro giovane da lanciare e si rivolge all’Atalanta, proprietaria all’epoca del cartellino di Zaza. Gli orobici segnalano proprio Magnaghi, che va quindi in prestito al Viareggio. Il centravanti non fa rimpiangere il suo predecessore, segnando 7 gol in campionato e contribuendo all’arrivo in finale di Coppa Italia Lega Pro, persa poi contro il Latina. Nel luglio del 2013 viene prestato alla Virtus Entella, ma trova poco spazio. A gennaio passa al Prato, dove però segna un solo gol, nel derby col Pontedera. Il 16 luglio 2014 il Venezia comunica di averlo prelevato in prestito dall’Atalanta. Per ora sono 4 le reti realizzate dall’ex Viareggio: una doppietta contro la FeralpiSalò, a cui vanno aggiunti i gol contro Pordenone e Mantova. I veneti sono in una situazione molto complicata, ma confidano in Magnaghi, che sembra l’unico in grado di risollevarli.