Crea sito

L’AB della C: Sorride il Pisa, la Triestina fa due fila

Una trentaduesima giornata di Serie C dove, in particolare nei due gironi A e B, spiccano gli 8 pareggi, segno X in evidenza, quattro per parte. L’ Entella si ferma, ma le altre non approfittano più di tanto, solo il Pisa vince nello scontro diretto con la Carrarese. Nell’altro girone anche il Pordenone ha la marcia bloccata e la Triestina accorcia ancora. Un campionato equilibrato dove i colpi di scena di certo non sono finiti. Serve usare la testa e rimanere concentrati senza staccare la spina perché in caso di blackout si potrebbe buttare via una stagione intera.

Girone A– La Virtus Entella non sa più vincere, quarto pareggio casalingo. Solo una vittoria per i liguri nelle ultime quattro, e ben tre pareggi, entrambi per 0-0. La distanza dal Piacenza rimane a +4 visto che gli emiliani non vanno oltre il pari ad Arezzo. In alto rimane quasi tutto invariato, cambia pochissimo, mentre succede qualcosa di più rilevante al centro e in fondo: la Juventus U23 si avvicina in zona playoff battendo con un secco 3-0 la Pro Vercelli. In zona pericolante invece da segnalare le vittorie di Arzachena, Olbia e Lucchese. Non si fanno male Cuneo e Alessandria mentre il Gozzano ferma il Novara. Serve accendere la scintilla in questo rush finale, concentrazione e forze fisiche potrebbero risultare le armi vincenti.

Girone B– Il Pordenone ha lo stesso passo della Virtus Entella, soffre di parigite, secondo consecutivo per 1-1. Non sfrutta il momento della Ternana, che a sua volta tira fuori l’orgoglio. La Triestina invece a valanga contro la Sambenedettese e va a -6 riaprendo i giochi. Il Monza conquista la finale di Coppa Italia Serie C e rifila tre reti all’Imolese dando un segnale decisamente importante. Da segnalare il ritorno al bottino pieno della Feralpisalò, corsaro sul campo dell’Alma Juventus Fano. Pirotecnico pareggio tra Südtirol e Vicenza, il Ravenna cade in casa contro l’Albinoleffe, tre punti d’oro in ottica salvezza per i bergamaschi. Rimaniamo in tema con il blitz del Teramo in casa della Giana Erminio. La Virtus Verona di Domenico Danti si tira fuori dal baratro mettendo in difficoltà il Rimini: terza vittoria di fila, quarta nelle ultime 5. Infine Gubbio e Renate si prendono un punto a testa. Anche qui la lotta è serrata, dove le “piccole” stanno dimostrando di fare le grandi e la voglia di raggiungere l’obiettivo è tanta. Guai, dunque, ad usare il freno.

Altro gettone, altra corsa: dritti al prossimo turno!