Crea sito

L’ AB della C: meraviglia Arezzo, la Triestina c’è

 

Va in porto anche la ventisettesima giornata di campionato in Serie C e di conseguenza si entra sempre più nel vivo. I punti da ora in avanti possono valere doppio e diventare importantissimi per gli obiettivi prefissati ad inizio stagione dalle squadre dei gironi A e B.  Per quanto riguarda il primo, lotta agguerrita per il primo posto: stoppata la “Freccia Rossa” Virtus Entella dalla Lucchese, ma si rifà subito battendo la Pistoiese in uno dei tanti recuperi da disputare, occhio anche all’Arezzo ( solo due ko finora). Finisce la barzelletta Pro Piacenza, club radiato. Nel secondo si ferma anche il Pordenone, acciuffato nel finale dal Renate, mentre accorcia le distanze la Triestina, corsara a Terni.

Girone A: Tanto traffico lassù in alto: ben quattro squadre a quota 49 punti al primo posto. Ma con la Virtus Entella in leggero vantaggio visto i quattro recuperi da giocare anche contro Piacenza e Pro Vercelli, vittoriose entrambe nello scorso turno, concorrenti per il primato del girone. Vince l’Arezzo di Alessandro Dal Canto battuto soltanto due volte nella regular season, numeri per sognare in grande e restare in cima: una solo sconfitta nelle ultime 19 gare. In zona playoff vittorie importanti delle due toscane Robur Siena e Pisa che non vogliono mollare una virgola. Una squadra che invece ha staccato la spina sembrerebbe la Carrarese di Baldini: secondo ko consecutivo e solo una gioia nelle ultime cinque uscite totalizzando tre miseri punti. In fondo alla classifica guizzi salvezza di Olbia e Arzachena, quest’ultima mette in difficoltà l’Alessandria che cambia tecnico (Alberto Colomba rileva Gaetano D’Agostino). Momento no anche per Gozzano e Juventus U23. Ora è arrivato quel momento in cui non si scherza più: servono grinta, cuore e tanta voglia solo chi metterà in campo questi tre ingredienti nelle giuste dosi avrà la meglio. Questione di equilibrio e pochi punti di distacco, ma chi avrà davvero voglia accenderà la freccia.

 

Girone B: La Triestina espugna il Liberati di Terni e si mette nella giusta carreggiata per  riaprire la questione primo posto, difeso ancora dal Pordenone (+7) raggiuntO dal Renate nel finale (le pantere conquistano un punto d’oro per la salvezza).  Un fiume in pieno ormai la Feralpisalò di Toscano che brinda il sesto sigillo di fila e il terzo posto nella graduatoria, a meno uno dai rossoalabardati. Nel gruppetto dei playoff, oltre la Triestina e la Feralpisalò, a trionfare è soltanto il Südtirol, il quale cala il poker al Gubbio. La Sambenedettese non va oltre lo 0-0 casalingo contro l’Alma Juventus Fano. Il Monza incamera il decimo segno X della stagione sul campo del Teramo. Non si fanno male Fermana e Vicenza. In lotta salvezza blitz dell’Albinoleffe e tre punti anche per il Rimini.  La Ternana si inguaia e se continua così verrà risucchiata dalle sabbie mobili; per il momento il distacco dai playout è ancora consistente a +7, ma di certo ciò non farà dormire sogni tranquilli agli umbri visto che la vittoria manca dal lontano 27 dicembre. Qui in questo girone serve più cattiveria, non bisogna rilassarsi perchè potrebbe diventare letale un eventuale abbassamento di guardia (Pordenone su tutte è avvisato). I giochi sono più che mai aperti.

Altro gettone, altra corsa, in questo weekend di Serie C, da non perdere!