Crea sito

About Author: Massimiliano Giliberto

Massimiliano Giliberto

Posts by Massimiliano Giliberto

0

Dalla Serie A alla Premier: F. Anderson ed i suoi predecessori.

IMG_20180716_142353_270Sembrava una trattativa destinata a saltare ed, invece, il brasiliano Felipe Anderson ha lasciato la Lazio per trasferirsi in Inghilterra ed indossare la maglia del West Ham.

L’operazione ha portato nelle casse biancocelesti circa 40 milioni di euro (31 + 7 di bonus) ma Inzaghi perde certamente un giocatore di qualità che nei suoi anni trascorsi a Roma ha fatto innamorare parecchi esteti del calcio.

Dando uno sguardo al passato, Felipe Anderson è solo l’ultimo dei giocatori importanti che lasciano la Serie A per trasferirsi in Premier League. Tutto iniziò circa 20 anni fa quando gli italiani Vialli e Zola andarono a fare le fortune del Chelsea o l’interista Bergkamp e lo juventino Henry fecero grande l’Arsenal di Wenger per poi proseguire con il milanista Desailly, l’interista Kanu o la dolorosa cessione di Shevchenko al Chelsea che fece infastidire non poco il Presidente del Milan Berlusconi.

Insomma, spesso e soprattutto negli ultimi 10 anni la Premier ha avuto un appeal maggiore rispetto al nostro campionato che ha portato ad una intensa diaspora di campioni dalla nostra Serie A.

Lo United fece di tutto per riportare Pogba a Manchester mentre nel City Mancini si affidò al giovane Mario Balotelli per vincere il suo primo titolo oltremanica e potremmo proseguire con varie operazioni come ad esempio Paolo Di Canio, idolo dei tifosi del West Ham a fine anni 90 oppure l’approdo a Liverpool di Momo Salah lo scorso anno.

Adesso ci auguriamo che con l’arrivo di CR7 alla Juventus la nostra Serie A torni ad essere affascinante in modo tale che i grandi campioni decidano di restare in Italia per dare entusiasmo ad un calcio italiano che ha voglia di riprendersi il titolo di “campionato più bello del mondo”.

0

Mentre il Chelsea aspetta Sarri le altre big inglesi sono già pronte!

IMG_20180712_152306Anche se manca ancora l’ufficialità il tanto chiacchierato matrimonio tra Sarri ed il Chelsea sembra essere giunto al giorno del fatidico SI con il tecnico toscano pronto ad approdare alla corte della Regina d’Inghilterra nelle prossime 24 ore.

Un cambio alla guida tecnica voluto fortemente dalla dirigenza dei Blues dopo l’opaca stagione dello scorso anno sotto la guida di Antonio Conte.

E mentre Sarri, subito dopo il suo annuncio, attende l’arrivo di alcuni suoi fedelissimi come Jorginho e Higuain, le avversarie si stanno già attrezzando per disputare al meglio il prossimo torneo.

La squadra da battere sarà anche quest’anno il City di Guardiola che, nonostante i tanti record raggiunto lo scorso anno, continua a rafforzarsi e lo fa ingaggiando il talentuoso algerino del Leicester Ryad Marhez per tentare il possibile double Premier-Champions.

Sull’altra sponda di Manchester, Mourinho ha speso quasi 60 milioni per ingaggiare il brasiliano Fred dallo Shaktar per andare a rinforzare un centrocampo che non sa ancora se potrà contare sul francese Pogba.

Chi si sta muovendo parecchio è il nuovo Arsenal di Emery che dopo aver ingaggiato lo svincolato Lichtsteiner dalla Juventus ha speso quasi 80 milioni per il trio composto dal portiere tedesco Leno dal Leverkusen, il difensore greco Sokratis dal Dortmund ed il centrocampista uruguaiano Torreira dalla Samp.

Infine il Liverpool, finalista di Champions League, ha puntato forte sulla mediana acquistando Naby Keita dal Lipsia e Fabinho dal Monaco che rimedieranno alla perdita di Emre Can passato alla Juventus.

Insomma, per Maurizio Sarri dopo il record di punti ottenuti sulla panchina del Napoli non sarà semplice imporsi anche a Stamford bridge.

0

UFFICIALE: il City di Guardiola acquista Marhez dal Leicester!

IMG_20180710_234257Nel giorno in cui è arrivata l’ufficialità del colpo del secolo (CR7 alla Juve) anche in Premier è stato ufficializzato un colpo davvero importante.

Il Manchester City di Guardiola, infatti, ha prelevato dal Leicester l’algerino Ryad Marhez, esterno d’attacco tra i principali protagonisti del titolo vinto 3 anni fa dalla squadra allora allenata da Claudio Ranieri.

Non sono state rese note le cifre del trasferimento ma, sicuramente, si tratta di oltre 60 milioni di euro. Per Guardiola Marhez sara una valida alternativa ai due esterni d’attacco titolari Sterling e Sané e per Marhez l’opportunità di confrontarsi ad alti livelli in un club che punta forte alla vittoria della prossima Champions League.

0

West Ham scatenato: colpo Wilshere! Preso anche Yarmolenko e si riapre la pista F.Anderson

IMG_20180710_070259Nelle ultime sessioni di mercato inglese il West Ham è stato spesso protagonista ed anche questa estate gli Hammers stanno mettendo a segno diversi colpi importanti.

È stato annunciato, infatti, il tesseramento di Jack Wilshere svincolatosi dall’Arsenal. Il centrocampista inglese era uno dei pezzi pregiati del mercato dei senza contratto ed il West Ham ha battuto la concorrnza di diverse squadre inglesi e non per assicurarsi l’ex Gunners.

Altro acquisto ufficiale è quello dell’ucraino Yarmolenko, prelevato per circa 20 milioni dai tedeschi del Borussia Dortmund. Trequartista ma all’occorrenza seconda punta Yarmolenko non ha avuto fortuna in Germania ma in Ucraina è considerato uno dei migliori giocatori del calcio dell’est.

L’arrivo di Yarmolenko sembrava aver chiuso definitivamente l’interesse del West Ham per il brasiliano della Lazio Felipe Anderson ed, invece, proprio nelle ultime ore la trattativa si è riaperta con un’offerta di quasi 40 milioni con la quale gli inglesi cercheranno di convincere Lotito.

0

Livorno: dopo Lucarelli dal Catania arrivano anche Bogdan e Porcino

IMG_20180709_220726Dopo aver ufficializzato il neo tecnico Lucarelli, il Livorno neopromosso in Serie B è pronto ad ufficializzare altre due operazioni.

Sempre dal Catania, società dalla quale priviepr Lucarelli, la società toscana ha prelevato il difensore croato Luka Bogdan e il terzino sinistro Antonio Porcino. Il primo, soffiato a diverse società tra le quali Brescia e Salernitana, costera 850mila euro e firmerà un triennale mentre il secondo, finito il prestito in Sicilia, arriva a Livorno per firmare anch’egli in contratto per 3 anni.

0

Grazie Inui, stella di un Giappone “vero”!

IMG_20180703_154644L’ottavo di finale tra Belgio e Giappone è stata sicuramente una delle gare più avvincenti di questi mondiali in Russia.

Dopo un primo tempo a reti bianche, la ripresa è stata davvero esplosiva prima con il doppio vantaggio nipponico e poi con la clamorosa rimonta belga conclusa al 94esimo con la rete di Chadli.

Per molti addetti ai lavori il Giappone non meritava l’eliminazione per via del buon gioco espresso e per la corsa e l’impegno che tutti i calciatori hanno mostrato per tutta la gara e tra loro merita certamente una citazione particolare Takashi Inui, l’autore del secondo goal al Belgio che aveva fatto sognare milioni di tifosi.

Classe 1988, il numero 14 del Giappone era già andato a segno contro il Senegal nella fase a gironi e ieri sera si è ripetuto con un preciso e potente destro che si è infilato alla sinistra dell’incolpevole portiere belga Courtois.

Inui gioca in Europa dal 2011 quando i tedeschi del Bochum lo acquistarono dal Cerezo Osaka. Dopo solo una stagione, l’Eintracht Francoforte lo preleva e gli fa firmare un contratto triennale che consente a  Inui di dimostrare di essere un centrocampista completo con spiccate doti offensive.

Dopo 4 stagioni in Germania, Inui passa in Spagna per indossare la maglia dell’Eibar ed anche nella Liga il giapponese mostra le sue qualità tanto da attirare le attenzioni del Betis Siviglia che poco prima di partire per la Russia gli fa firmare un contratto fino al 2021.

Proprio la competizione internazionale ha dato risalto a questo fantasista che a molti ha fatto tornare in mente i vari Nakata e Nakamura, giapponesi passati in Italia con le maglie di Perugia, Parma e Roma per il primo e l’amaranto della Reggina per il secondo, ma soprattutto ha fatto sognare quei 40enni che negli anni 90 sono cresciuti con le gesta del mitico cartone animato giapponese Holly & Benji, trasformando in realtà pomeriggi trascorsi davanti alla TV vedendo Capitan Tsubasa (questo il nome originale di Oliver Hutton) vincere partite di Coppa del Mondo.

0

Il Livorno punta il colpo Cavion

IMG_20180620_175721Il neopromosso Livorno si muove sul mercato alla ricerca di rinforzi per la Serie B.

I toscani sono molto interessati al centrocampista della Cremonese Michele Cavion. Classe 1994, cresciuto nella Juventus dove era stato definito il nuovo Marchisio, Cavion è da due stagioni a Cremona dove è stato tra i protagonisti della promozione in Serie B di 2 anni fa e della salvezza ottenuta in questa stagione.

0

La Spal in forte pressing sul difensore del Palermo Struna

IMG_20180620_165440Dopo aver acquistato Fares dal Verona e aver riscattato Paloschi e Kurtic, la Spal si muove per cercare rinforzi in difesa.

Tra i profili più seguiti, oltre al centrale del Torino Bonifazi e al difensore della Nazionale svizzera Djourou, c’è anche il difensore del Palermo Aljaz Struna.

Il calciatore è stato tra i protagonisti della stagione del Palermo, conclusasi con la scondscon nella finale playoff con il Frosinone, e ha estimatori anche in Germania.

0

Simeone piazza il colpo Lemar. Leno e Rui Patricio in Premier. Vieira può trattenere Balotelli

IMG_20180620_162307Nonostante il mondiale in Russia stia monopolizzando tutta l’attenzione mediatica sportiva, le società di calcio si muovono per centrare i colpi di mercato necessari per rinforzare i propri organici.

Il colpo più importante degli ultimi giorni è certamente quello dell’Atletico Madrid che, dopo aver riconfermato Greizmann, ha acquistato un altro giocatore attualmente impegnato ai mondiali con la nazionale francese. Dal Monaco, infatti, i colchoneros hanno prelevato l’esterno d’attacco Thomas Lemar per 60 milioni.

In Inghilterra si muove molto il nuovo Arsenal di Emery che, dopo aver messo sotto contratto lo svincolato Lichtsteiner, ha ingaggiato dal Leverkusen il portiere Leno per circa 28 milioni di euro. L’estremo difensore tedesco era stato seguito a lungo dal Napoli così come il portoghese Rui Patricio, altro portiere che è appena approdato in Premier. Il portoghese, infatti, dopo aver lasciato lo Sporting Lisbona ha firmato con il Wolverhampton, squadra neopromossa.

Infine, in Francia l’arrivo sulla panchina del Nizza di Patrick Vieira può avere ripercussioni su due calciatori che in Italia conosciamo bene: Mario Balotelli, infatti, resterebbe volentieri un altro anno a Nizza nonostante il contratto in scadenza e Joe Hart, ex portiere del Torino, che conclusa l’esperienza con il West Ham potrebbe tentare l’avventura in Ligue1.

0

Il Cosenza farà di tutto per trattenere Tutino e Palmiero

IMG_20180619_204715Ancora in festa per la splendida promozione in Serie B dopo 15 anni, la dirigenza del Cosenza si sta muovendo per cercare di costruire una squadra degna della serie cadetta.

In quest’ottica i dirigenti calabresi stanno cercando di convincere il Napoli ha riconfermare il prestito di due dei protagonisti della promozione, ovvero l’attaccante Gennaro Tutino ed il centrocampista Luca Palmiero.

Entrambi classe 1996 sia Tutino che Palmiero hanno grossi estimatori in Serie B (l’attaccante piace molto al Carpi) ma il Cosenza farà di tutto per trattenerli.

0

Asse Salerno-Caserta: Kadi può andare alla Casertana

IMG_20180619_201814Dopo sei mesi di prestito all’Alessandria, il trequartista francese Sofiane Kadi farà rientro alla Salernitana, società proprietaria del cartellino.

Sul calciatore classe 1997, però, è forte l’interesse della Casertana, club con il quale la Salernitana, come detto dal proprietario Claudio Lotito, intende creare una partnership e Kadi potrebbe essere proprio il primo tassello di collaborazione tra le due società campane.

Nei 6 mesi in Piemonte con la maglia dell’Alessandria Kadi è stato spesso tra i migliori in campo grazie ad un talento davvero notevole per la Serie C e la Casertana, così come altre squadre, gli ha messo gli occhi addosso.

0

Il Catania prova a rialzarsi: chi arriva al posto di Lucarelli?

Sono passati 8 giorni dalla semifinale playoff persa contro il Siena ma a Catania la delusione per la mancata promozione in Serie B non é certamente svanita. La tifoseria è […]

IMG_20170731_171400Sono passati 8 giorni dalla semifinale playoff persa contro il Siena ma a Catania la delusione per la mancata promozione in Serie B non é certamente svanita.

La tifoseria è fortemente amareggiata mentre la società è chiusa dietro un silenzio tombale che fa presagire cambiamenti in vista ddlla prossima stagione.

Diversi calciatori già, tramite i social, hanno salutato la città e tutto l’ambiente rossazzurro facendo intendere che il prossimo anno non saranno più a Catania. In particolare i difensori Bogdan, Esposito e Porcino, il portiere Martinez ed il centrocampista Mazzarani hanno dato l’addio su Instagram ringraziando i tifosi per il periodo trascorso insieme.

In ogni caso, il tema più delicato è quello legato al Mister Lucarelli, reo secondo molti di non essere stato in grado di guidare al meglio la squadra in determinati momenti della stagione. Il tecnico livornese è ancora sotto contratto avendo firmato la scorsa estate un biennale ma la sua conferma non è scontata anzi. (Lucarelli piace anche a diverse squadre di B come Palermo e Spezia)

Lo Monaco e tutto lo staff dirigenziale stanno sondando diverse soluzioni e tra i mister che piacciono di più ci sono Andrea Sottil, che ha appena portato il Livorno in Serie B, Massimo Drago, libero dopo l’ultima esperienza di Cesena e Gianluca Grassadonia, reduce dall’esonero di Vercelli in Serie B.