Crea sito

A microfono aperto con …..Claudio Ferrarese

Intervista di Vincenzo Castagna

Oggi intervisto Claudio Ferrarese classe 1978 ex calciatore di Verona , Napoli ,Cagliari ,Torino e altre società attualmente direttore sportivo del Levico Terme in serie D.

       

domanda:

Buonasera Claudio grazie per la tua disponibilità. Da quanto tempo sei al Levico e dove vuoi arrivare con questa società?

Risposta: 

“Questo è l’inizio del secondo anno al Levico ,l’anno scorso abbiamo ottenuto una salvezza importantissima e quest’anno ci dobbiamo ripetere”.

domanda:

4 vittorie 2 pareggi e 7 sconfitte ….secondo te cosa manca a questa squadra per una salvezza tranquilla?

risposta:

” Manca forse un pò di esperienza e un pò di malizia perchè è una squadra giovane che è stata costruita appositamente così …perchè ho preso un allenatore che l’anno scorso allenava gli allievi del Verona adesso cercheremo nel mercato invernale di prendere qualche giocatore con un pò più di esperienza per cercare di recuperare i punti persi “.

domanda:

Secondo te quale squadra del girone ha qualcosa in più?

risposta:

” beh…tante squadre hanno qualcosa in più….sicuramente il Campodarsego, l’Arzignano e l’Adriese lotteranno per vincere il campionato”.

domanda:

Che ne pensi del calcio dilettantistico e che prospettiva vedi per il calcio italiano in generale ?

risposta:

” Penso che sia difficile fare calcio a livello dilettantico perchè le società vanno incontro a tanti problemi anche economici non è facile allestire squadre con poco budget …sono da ammirare questi presidenti che hanno pochi introiti e cercano comunque di fare calcio.Nel calcio in generale penso che si sia abbassato molto il livello e questo è colpa dei settori giovanili dove si lavora sempre peggio e dove i ragazzini non giocano più come una volta come ai nostri tempi “.

domanda:

Sarà anche colpa della smania da risultato di alcuni allenatori o pensi che è solo un problema di talenti mancanti a certi livelli?

risposta:

” Penso che sia  un problema di talenti mancanti a certi livelli ….penso sicuramente  questo”.

domanda:

da direttore sportivo dai più importanza all’esuberanza dei giovani o all’esperienza consolidata?

risposta:

” Mah….Penso tutte e due le cose …..è chiaro che quando hai un’esperienza consolidata forse ti da quel punticino in più per raggiungere i tuoi obiettivi “.

ultima domanda :

che ne pensi della tecnologia applicata al calcio?

risposta:

” Beh…..penso che sia una grandissima cosa…perchè  riuscire a vedere con il Var se c’è un rigore o qualche avvenimento che l’arbitro non ha visto è una cosa per me fantastica “.

Grazie Claudio e Buon Campionato…